Gudmund Hermann, Politiken, 1907 

Cattedra di Letteratura Comparata 
Prof. Stefano Manferlotti

Anno accademico 2008-2009

CORSO MONOGRAFICO: Antigone. Da Sofocle a Brecht

TESTI: Sofocle, Antigone, in qualsiasi edizione accreditata. Si consigliano le traduzioni di G. Lombardo Radice (Torino, Einaudi, 1966) e M. Cacciari (Torino, Einaudi, 2007); B. Brecht, Antigone, nel volume omonimo (che include anche i drammi di Sofocle e Anouilh) a cura di A.G. Ciani (Venezia, Marsilio, 2005).

BIBLIOGRAFIA CRITICA: In aggiunta agli appunti delle lezioni, si consiglia la lettura dei capitoli sulla tragedia greca e su Sofocle in particolare presenti in qualsiasi buon manuale di letteratura greca (per esempio: A. Lesky, Storia della letteratura greca, Milano, il Saggiatore, 19803, vol. I).

PARTE GENERALE: G. Steiner, “Che cosa è la letteratura comparata” in Nessuna passione spenta. Saggi 1978-1996, Milano, Garzanti, 1997 (scaricabile al sito www.stefanomanferlotti.com); A. Gnisci, a cura di, Letteratura comparata, Bruno Mondadori, Milano, 2002 (Introduzione; capp. 1, 3 e 7).

 

Anno accademico 2007-2008

Programmi del Corso di Laurea Specialistica

PARTE ISTITUZIONALE: I fondamenti della letteratura comparata

 TESTI: G. Steiner, “Che cosa è la letteratura comparata”, in Nessuna passione spenta. Saggi 1978-1996, Milano, Garzanti, 1997; A. Gnisci, a cura di, Letteratura comparata, Bruno Mondadori, Milano, 2002.

PARTE MONOGRAFICA: Ulisse nella letteratura

Testi (in qualsiasi edizione accreditata)Omero, Odissea,  Libro I; libro XX (riferimenti); Sofocle, Antigone (Coro: Canto dell’uomo); Orazio, Ars Poetica; Epistole, libro I, II (a Massimo Lollio; Ovidio, Metamorfosi, Libro XIV (vv. 415-440); Dante, Inferno, canto XXVI; Kafka, Il silenzio delle sirene (letture dai Racconti: Un messaggio dell’Imperatore; Favoletta; In piccionaia; Davanti alla Legge; Relazione per un’accademia); Kavafis, Itaca (letture: I desideri; Il primo scalino; Aspettando i barbari; E si informava della qualità; Nel mese di Athyr; Mura); Brecht, Ulisse e le sirene; Borges, Odissea, libro XXIII; Poesia dei doni; Arte poetica; Il guardiano dei libri; Joyce, Ulisse; Cernuda, Peregrino; Walcott, Vulcano (letture: Preludio, Un lontano grido dall’Africa; Isole, Arcipelaghi).

 

Anno accademico 2006-2007

Programmi del Corso di Laurea Specialistica

PARTE MONOGRAFICA: Il mito di Icaro nella letteratura europea.

 TESTI: Virgilio, Eneide, libro VI vv. 23-33; Ovidio, Metamorfosi, libro VIII, vv. 183-234; Charles Baudelaire, Les plaints d’un Icare; W.H. Auden, Musée des Beaux Arts; Anne Sexton, To a friend whose work has come to triumph;  Muriel Rukeyser, Waiting for Icarus; William Carlos Williams, Landscape with the fall of Icarus.

Il materiale bibliografico in fotocopia relativo al corso è depositato presso la copisteria Ciro, Via Chiavettieri 37.

PARTE ISTITUZIONALE: I fondamenti della letteratura comparata

 TESTI: G. Steiner, “Che cosa è la letteratura comparata”, in Nessuna passione spenta. Saggi 1978-1996, Milano, Garzanti, 1997; A. Gnisci, a cura di, Letteratura comparata, Bruno Mondadori, Milano, 2002.

 

Anno accademico 2004-2005

Programma di esame. Corso di Laurea Specialistica

Corso monografico: Il mito di Ulisse nella letteratura europea del Novecento

Testi:
Omero, Odissea, libro I, 1-25; libro XI, 113- 137; Dante, "Inferno", canto XXVI;   F. Kafka, "Il silenzio delle sirene"; J. Joyce, Ulisse; B. Brecht, "Ulisse e le sirene"; C.Kavafis, "Itaca"; L. Cernuda, "Peregrino";D. Walcott, "Mappa del nuovo mondo".

Edizioni: qualsiasi edizione accreditata.

Parte generale: A. Gnisci (a cura di), Letteratura comparata, Bruno Mondadori Editore, 2002, per intero.

 

Anno accademico 2003-2004

Programma di esame. Studenti Vecchio Ordinamento

Programma di esame  
PARTE ISTITUZIONALE:

I fondamenti della letteratura comparata

TESTI: G. Steiner, “Che cosa è la letteratura comparata”, in Nessuna passione spenta. Saggi 1978-1996, Milano, Garzanti, 1997; A. Gnisci, a cura di, Letteratura comparata, Bruno Mondadori, Milano, 2002 (con particolare attenzione ai seguenti capitoli: “La storia comparata della letteratura”; “Temi e miti letterari”; “I generi letterari”; “La letteratura e le altre arti”; “La traduzione letteraria”; “Multiculturalismo: studi postcoloniali e decolonizzazione”; “Femminismo e gender studies”).

II ESAME: C. Guillén, L’uno e il molteplice. Introduzione alla letteratura comparata, Bologna, il Mulino, 2001 (ediz. paperback). Lo studente che lo avesse già usato per il primo esame, lo sostituirà con il manuale di Gnisci, completo, o con N. Gardini, Letteratura comparata. Metodi, periodi, generi, Milano, Mondadori, 2002 (anch’esso completo). Si precisa che il testo di Gardini contiene un numero maggiore di riferimenti a testi creativi.

PARTE MONOGRAFICA: 

Chi al cielo è caro. Giovinezza e morte nel mondo classico

TESTI:

Omero, Iliade: libro XVI (v. 36-54; 783-800) libro XVII (vv. 420-447; libro XVIII (vv. 15-35; 93-95);   Virgilio, Eneide (libro VI, vv. 98-105; 124-130; 295-314; 425-429; 859-885); Catullo, Carmi (101). Marziale, Epigrammi (I, 88; V, 34; VI, 28; IX, 74, 76; X, 53; XI, 90);  Iscrizioni funerarie di Roma antica; Anacreonte (102); Callimaco (28); Cino da Pistoia. canzone n. 123: “Ohimè, lasso, quelle trezze bionde”); Petrarca, dal Canzoniere (267, 281, 293); Michelangelo Buonarroti, Rime (185, 197, 213, 214, 215); Keats, “Chatterton, che triste sorte la tua”; Foscolo, In morte del fratello Giovanni; Leopardi, A Silvia; E. Lee Masters (dall’Antologia di Spoon River).

Tutto il materiale è disponibile in fotocopia.

 

Anno accademico 2003-2004

Programma di esame. Studenti Nuovo Ordinamento

Programma di esame  
PARTE ISTITUZIONALE:

I fondamenti della letteratura comparata

TESTI: G. Steiner, “Che cosa è la letteratura comparata”, in Nessuna passione spenta. Saggi 1978-1996, Milano, Garzanti, 1997; A. Gnisci, a cura di, Letteratura comparata, Bruno Mondadori, Milano, 2002 (limitatamente ai seguenti capitoli: “La storia comparata della letteratura”; “Temi e miti letterari”; “I generi letterari”; “La letteratura e le altre arti”; “La traduzione letteraria”.)

PARTE MONOGRAFICA: 

Chi al cielo è caro. Giovinezza e morte nel mondo classico

TESTI:

Omero, Iliade: libro XVI (v. 36-54; 783-800) libro XVII (vv. 420-447; libro XVIII (vv. 15-35; 93-95).  Virgilio, Eneide (libro VI, vv. 98-105; 124-130; 295-314; 425-429; 859-885) Catullo, carme 101. Marziale, epigrammi (libro I, 88; libro V, 34; libro VI, 28; libro IX, 74, 76; libro X, 53; libro XI, 90). Iscrizioni funerarie di Roma Antica; Meleagro, etc

A questi componimenti va aggiunto il sonetto di Foscolo

Tutto il materiale è disponibile in fotocopia.

BIBLIOGRAFIA CRITICA:

Per quanto riguarda gli autori greci e latini, gli studenti possono consultare i manuali più accreditati. Si consigliano, tuttavia, per Omero: A. Lesky, Storia della letteratura greca, Milano, Il Saggiatore, vol. I; per gli scrittori latini: G. Gianotti – A. Pennacini, Storia e forme della letteratura in Roma antica, Torino, Loescher; E. Paratore, La letteratura latina, Milano, Rizzoli. Tutti questi manuali sono presenti nella Biblioteca di Facoltà.

 

 

Anno accademico 2002-2003

Programma di esame  
PARTE ISTITUZIONALE:

 I fondamenti della letteratura comparata

TESTI: G. Steiner, “Che cosa è la letteratura comparata”, in Nessuna passione spenta. Saggi 1978-1996, Milano, Garzanti, 1997; A. Gnisci, a cura di, Letteratura comparata, Bruno Mondadori, Milano, 2002 (con particolare attenzione ai seguenti capitoli: “La storia comparata della letteratura”; “Temi e miti letterari”; “I generi letterari”; “La letteratura e le altre arti”; “La traduzione letteraria”; “Multiculturalismo: studi postcoloniali e decolonizzazione”; “Femminismo e gender studies”.

II ESAME: C. Guillén, L’uno e il molteplice. Introduzione alla letteratura comparata, Bologna, il Mulino, 2001 (ediz. paperback). Lo studente che lo avesse già usato per il primo esame, lo sostituirà con il manuale di Gnisci, completo, o con N. Gardini, Letteratura comparata. Metodi, periodi, generi, Milano, Mondadori, 2002 (anch’esso completo). Si precisa che il testo di Gardini contiene un numero maggiore di riferimenti a testi creativi.

PARTE MONOGRAFICA: 

Mito e degradazione del mito nella letteratura europea del Novecento

TESTI:

Saffo, “Ad Afrodite” (in qualsiasi edizione accreditata); Virgilio, Eneide, libro VI; Plutarco, Sul tramonto degli oracoli (Adelphi, Milano, o qualsiasi altra edizione accreditata); T.S. Eliot, La terra desolata (A cura di A. Serpieri, Rizzoli, Milano); E.M. Forster, “Storia di un panico”, da I racconti (Garzanti, Milano); F. Kafka, “Il silenzio delle sirene”; “Prometeo”; “Poseidone” (in qualsiasi edizione accreditata);  C. Kavafis, “I cavalli di Achille”; “Di fronte alla statua di Endimione”; “Ionica” (da Settantacinque poesie, Einaudi, Torino; L. Cernuda, “Pellegrino” (fotocopie); F. Dürenmatt, La morte della Pizia (Adelphi, Milano); C. Wolf, Medea (Edizioni e/o, Roma; facoltativo).

Materiale in fotocopia è disponibile presso lo studio del docente (ore di ricevimento).

 

 

Anno accademico 2001-2002

Programma di esame
PARTE ISTITUZIONALE:

I fondamenti della letteratura comparata

 

TESTI: C. Guillén, L’uno e il molteplice. Introduzione alla letteratura comparata, Bologna, il Mulino, 2001 (ediz. paperback); G. Steiner, “Che cosa è la letteratura comparata”, in Nessuna passione spenta. Saggi 1978-1996, Milano, Garzanti, 1997

II ESAME: Ad una rilettura  approfondita del volume di Guillén gli studenti aggiungeranno il saggio di S. Bassnett, Introduzione critica alla letteratura comparata, Roma, Lythos, 1996.

 

PARTE MONOGRAFICA:

Paesaggi urbani nella letteratura europea del secondo dopoguerra

TESTI:

LETTURE PROPEDEUTICHE: Marziale, Epigrammi 61, libro VII; 57 e 59, libro XII; Rutilio Namaziano, De reditu suo, Libro I, vv. 51-54; E.A. Poe, L’uomo della folla, dai Racconti; R.L. Stevenson, La strana storia del Dr Jekyll e di Mr Hyde; C. Dickens, Casa desolata (limitatamente all’incipit); T.S. Eliot, La terra desolata, parte I, vv. 60 76; parte II, vv. 173-186. Questi testi possono essere letti in qualsiasi edizione accreditata.

OPERE ANALIZZATE: A. Burgess, Arancia meccanica (ed. Einaudi); I. Calvino, Le città invisibili (ed. Einaudi); G. Orwell, 1984 (ed. Mondadori Meridiani); C.E. Gadda, Quer pasticciaccio brutto de Via Merulana (ed. Garzanti); J. Joyce, Ulisse (ed. Mondadori); T.  Scarpa, Venezia è un pesce (ed. Feltrinelli).

BIBLIOGRAFIA CRITICA: E. Godono, La città nella letteratura postmoderna, Napoli, Liguori, 2001; R. Ceserani, Raccontare il postmoderno, Torino, Bollati Boringhieri, 1997; S. Manferlotti, Anti-utopia, Huxley, Orwell, Burgess, Palermo, Sellerio, 1984 (disponibile nella biblioteca di Facoltà), Su Joyce  e il modernismo, può essere utile la lettura di S. Manferlotti, James Joyce, Catanzaro, Rubbettino, 1997.

Il volume Antiutopia ed altro materiale in fotocopia: presso Copycenter, in Via Sedile di Porto.